Nell’ambito della Valutazione Tecnica Europea dei prodotti da costruzione, il 28 giugno è stato firmato il Protocollo di  Intesa tra il Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e l’Istituto per le  Tecnologie della Costruzione del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Questo accordo segna un traguardo importante per il mondo della ricerca e per quello delle aziende del comparto edilizio, ma soprattutto per la sicurezza dei cittadini, la cui salvaguardia è da sempre tutelata dal Consiglio Superiore.
Dalle necessità dei produttori nazionali di materiali e prodotti per l’edilizia nasce un nuovo sportello unico: il TAB italiano, che avrà il compito di qualificare e certificare i prodotti da costruzione di tipo innovativo o complesso, diventando così un punto di riferimento per l’istruttoria e il rilascio della certificazione europea.
La ricerca italiana stringe la mano al mondo delle aziende: tutti i prodotti da costruzione saranno certificati da una rete di laboratori che punterà all’eccellenza, consentendo alle imprese un notevole risparmio economico e una qualificazione di alto livello nel mercato internazionale. Con il TAB italiano si crea una rete di laboratori appartenenti ai maggiori Enti di Ricerca e alle Università, che con la  supervisione del Servizio Tecnico Centrale garantirà un servizio continuo e di alta professionalità alle imprese che puntano alla competitività tecnologica e commerciale.